Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Musei di Genova, Donatella Failla resta conservatrice onoraria del Chiossone: lavorerà gratis

La proposta è stata della stessa ex direttrice del museo di arte orientale che ha voluto mettersi a disposizione

Genova. Il Comune ha nominato Donatella Failla conservatrice onoraria del Museo d’arte Orientale Chiossone di Genova, a titolo gratuito e senza rimborso spese. L’ente pubblico ha accolto favorevolmente la proposta arrivata dalla stessa Failla per svolgere attività all’interno del Museo in regime di consulenza e a titolo gratuito, mettendo a disposizione la propria esperienza scientifica per eseguire il riordino e la catalogazione delle collezioni in deposito e solo parzialmente riordinate e catalogate (bronzi, tessuti, maschere teatrali).

Failla, ex direttrice con 35 anni al servizio del Chiossone, docente universitaria a Genova in Storia dell’arte dell’Asia Orientale, alla fine dell’anno scorso anno ha terminato la sua attività lavorativa alle dipendenze del Comune di Genova, ma ha proseguito volontariamente e a titolo gratuito nello studio e nel riordino delle collezioni artistiche del Museo, operando in stretta collaborazione e previa approvazione con la Direzione Beni Culturale e Politiche Giovanili.

Il Comune, motivando la nomina a conservatrice onoraria, ha sottolineato il ruolo fondamentale di Failla “nell’importante accrescimento delle collezioni patrimoniali, promuovendo il prestigio e la fama del museo a livello locale, nazionale e internazionale, come testimoniano attività ed eventi nonché le numerosissime pubblicazioni scientifiche di cui è autrice”.