Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Prima minaccia un altro richiedente asilo con una mannaia, poi aggredisce un’operatrice e sequestra un suo collega

Protagonista un 22enne del Ghana. E' successo in un centro di via San Luca che ospita richiedenti asilo

Più informazioni su

Genova. Era già stato denunciato ieri per minacce aggravate verso altri ospiti del centro di accoglienza dove viveva e verso gli operatori. Ieri pomeriggio in particolare aveva minacciato un coinquilino con una mannaia e, in un eccesso d’ira, aveva danneggiato gli arredi ed i muri dell’abitazione, costringendo gli altri ospiti a fuggire in strada.

Protagonista un 22 enne originario del Ghana. Questa mattina, durante una riunione dei responsabili del consorzio per discutere proprio di quanto accaduto ieri, il 22enne avrebbe fatto irruzione nella sala e, farneticando frasi senza senso mostrandosi aggressivo e colpendo con un pugno al polso u’operatrice a cui ha causato un trauma, medicato al pronto soccorso con 5 giorni di prognosi.

Un operatore del consorzio, nel tentativo di riportarlo alla calma, lo ha invitato a seguirlo in un’altra stanza ma qui il giovane, improvvisamente, ha chiuso a chiave la porta impedendo all’uomo di uscire. Quest’ultimo, temendo per la propria incolumità visti gli episodi precedenti, ha chiesto più volte di poter uscire, cosa che ha potuto fare solo diversi minuti più tardi all’arrivo dei poliziotti.

Il 22enne è stato pertanto arrestato per sequestro di persona ed associato al carcere di Marassi.