Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Mariscotti torna a vincere, l’Anpi crolla risultati

Incredibile partita con il Campi che supera i biancorossi, ridotti in 8, grazie al gol del portiere goleador Di Giorgio. Rinviate Masone - Rossiglione e Casellese - Mura Angeli

18^ giornata di campionato in Seconda categoria, girone D con il Mariscotti che ritrova i tre punti dopo un momento di flessione che aveva allarmato più di una persona nella società biancorossoblù. Non era facile la prova alla quale erano chiamati Ercolani e compagni. L’Atletico Quarto che arrivava dal 2-0 rifilato all’Anpi Casassa e in caso di un’eventuale vittoria i gialloblù si sarebbero rilanciati anche in ottica vetta.

Gara intensa fra due squadre che hanno molto da perdere, ma anche molto da guadagnare. Forse proprio il nervosismo trae in inganno Oliviero che regala praticamente la palla a Mosetti il quale ringrazia ed infila Fiore per il vantaggio degli ospiti. Il Mariscotti reagisce veementemente e attacca forte, schiacciando il Quarto nella propria metà campo. Al 40° Carnovale si beve metà difesa avversaria, ma conclude l’azione con un tiro che si spegne sul palo. Poco dopo ci riprova di testa, ma Torre dice di no. Ci pensa allora Renna a deviare in modo vincente una punizione di Ercolani allo scadere di tempo e le squadre vanno al riposo sull’1-1.

Nel secondo tempo è ancora una volta la compagine ospite ad approcciare meglio colpendo una traversa con Tacchi al 47° per poi segnare, ancora con Mosetti che interviene su un cross girando a rete il nuovo vantaggio. Esattamente come nel primo tempo il Mariscotti reagisce, attacca e pareggia finalmente con Carnovale che calcia una volta, la palla è respinta nuovamente dalle parti dell’attaccante biancorossoblù che ribadisce in porta la sfera ed è 2-2.

Al 77° la gara si complica per i padroni di casa che restano in dieci per l’espulsione di El Hilali. Tre minuti dopo, però la gara prende finalmente la direzione dei locali che trovano il definitivo gol del 3-2 con uno spettacolare tiro al volo ancora di Carnovali, su punizione di Giommarresi.

Con il Rossiglione fermo per la neve caduta a Masone (rinviata insieme a Casellese – Mura Angeli), l’Anpi aveva la possibilità di tornare al secondo posto, invece il Campi conferma un momento decisamente negativo dei biancorossi, ma anche il proprio ruolo di “ammazzagrandi”. I neroverdi colgono tre punti esterni preziosissimi per la loro corsa salvezza. Gara fisica che vede un primo tempo giocato prevalentemente a metà campo poi l’Anpi compie un harakiri sportivo.

Al 57° Rizzo rimedia il secondo giallo lasciando i suoi compagni in dieci. Nell’episodio Cerminara si lascia sfuggire qualche parola di troppo e rimedia anch’egli un rosso evitabile lasciando i suoi addirittura in 9. Passano dieci minuti e incredibilmente l’Anpi passa in vantaggio con Incandela che trova il varco giusto e infila la porta di Cavallino. Ma è una gara che ha dell’incredibile perché al 69° l’Anpi rimane addirittura in otto  con il rosso mostrato anche a Saracco.

A questo punto il Campi si gioca il tutto per tutto, con Di Giorgio (secondo portiere) inserito in attacco e all’81° Basurto pareggia con una splendida rovesciata. Ma il finale è davvero pazzesco con il gol proprio di Di Giorgio che si trasforma da portiere a goleador e lo fa con una gran conclusione: al 91° il giocatore neroverde copre il pallone a si gira secco al limite dell’area infilando la sfera alle spalle del collega Bernini.

Prosegue il bel momento del Carignano, che procede di pari passo con la crisi dell’Olimpia che rischia di tornare nel baratro della zona playout. Gara comunque equilibrata e decisa solamente da un calcio di rigore trasformato da Salucci e che proietta i gialloblù al quarto posto. Rallenta il Mele che deve fare i conti con la necessità vitale di fare punti del Pontecarrega che incassa un punto molto importante per la propria corsa verso la permanenza in categoria. Per i gialloblù invece un’occasione sprecata per restare vicini ai playoff.

Tre punti importanti per la Bolzanetese infine che si impone per 1-2 sul campo della Don Bosco in uno scontro diretto che consente ai biancoarancioblù di uscire dalla zona playout in attesa dei recuperi di Masone e Mura Angeli (anche se questi ultimi rimarrebbero comunque dietro alla squadra di Bolzaneto). I salesiani iniziano meglio passando in vantaggio al quarto d’ora con Ariotti, ma vengono raggiunti quasi subito da un colpo di testa di Platania. Lo stesso numero 6 ospite viene espulso al 45° insieme a Benedetti della Don Bosco. Le due squadre si affrontano quindi in 10 contro 10. La svolta arriva dalla panchina e risponde al nome di Carboni che al 70° insacca il gol che vale la partita agli ospiti.