Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Università di Genova lancia un master gratuito in “gestione di accoglienza rifugiati”

E' interamente finanziato dalla Regione Liguria con fondi comunitari. La domanda di ammissione va presentata entro il 30 aprile

Genova. Un master universitario gratuito per formare responsabili di struttura per l’accoglienza di rifugiati richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale. Lo organizza l’Università di Genova ed è interamente finanziato dalla Regione Liguria con fondi comunitari. La domanda di ammissione va presentata entro il prossimo 30 aprile.

Al Master sono ammessi giovani e adulti in cerca di occupazione e occupati in possesso di laurea in Antropologia Culturale ed Etnologia, Lingue Moderne per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale, Psicologia, Relazioni Internazionali, Scienze Cognitive, Scienze per la Cooperazione allo Sviluppo, Servizio Sociale e Politiche Sociali.

“Il master risponde alla necessità di formare operatori con ruoli di responsabilità che abbiano la capacità di programmare e organizzare il lavoro delle strutture di accoglienza dei rifugiati – spiegano all’Università di Genova -. Seguendo le linee guida della Carta della Buona Accoglienza, il Master si propone di fornire ai partecipanti competenze tecniche e manageriali per la gestione di strutture di accoglienza e per rispondere ai bisogni di persone giunte da contesti geopolitici problematici e violenti”.

Il master è promosso dal Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Genova sulla base di un’Associazione Temporanea di Scopo con Consorzio Agorà Società Cooperativa Sociale e Centro Studi Medì Onlus. Il Master è realizzato in collaborazione con: Dono Onlus – Società Cooperativa Sociale, Fondazione Centro di Solidarietà Bianca Costa Bozzo Onlus, Fondazione L’Ancora ONLUS, Il Biscione ONLUS – Società Cooperativa Sociale, Il Melograno Cooperativa Sociale, Il Sentiero di Arianna Cooperativa Sociale ONLUS, La Comunità Cooperativa Sociale e MESA – Value Innovation. Hanno manifestato il proprio sostegno Confindustria Genova e la Conferenza Nazionale dei Comitati di Pari Opportunità delle Università Italiane.