Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Athletic rallenta ancora e le inseguitrici si rifanno sotto risultati

Il pareggio della capolista consente a Golfo Paradiso e Baiardo di riavvicinarsi a un solo punto di distanza, ma occhio al Rivasamba a -3. In coda si complicano le cose per il San Cipriano

Un campionato per quattro. Così potremmo definire il girone B di Promozione che vede al comando l’Athletic Club Liberi ormai da alcune settimane, ma la squadra di Mariani non riesce mai a dare il colpo definitivo alla propria, comunque fin qui più che positiva stagione. Con Baiardo, Golfo Paradiso e Rivasamba pronte a fare lo sgambetto alla squadra gialloneroverde, ma anch’esse mai continue nelle vittorie.

Dopo l’allungo sul +4 di domenica scorsa sulle seconde, la partita casalinga contro il Forza e Coraggio valeva come ennesimo test per vedere se Grezzi e compagni fossero in grado di imporre un ritmo diverso dalle altre. Invece la beffa è arrivata puntuale con gli spezzini che hanno creduto fino alla fine nel pareggio e hanno replicato al 94° con il neo entrato Cantoni alla rete di Di Pietro arrivata intorno all’ora di gioco.

Il pareggio dell’Athletic consente quindi al trio di inseguitori, di rifarsi sotto e rendere certamente molto interessante la fase discendente della stagione, con tutto ancora in gioco. Di sicuro c’è che appare più netto il divario fra le 4 di testa e il gruppetto alle loro spalle che, se si dovessero confermare queste dinamiche, si giocherà l’ultimo posto a disposizione per i playoff. Certo è che occorrerà anche vedere il distacco dal secondo posto, che attualmente è di 8 punti.

Tornando sui campi, il Golfo Paradiso come detto non ha fallito l’opportunità di riavvicinarsi alla capolista ed ha fatto valere il fattore campo contro la Goliardicapolis. La partita si decide nel secondo tempo con gli ospiti che vanno in vantaggio al 57° con Incerti. Poi la squadra di Bollentini si chiude in difesa per cercare di preservare il minimo scarto. I recchelini spingono e all’82° pareggiano con Brunelli. Poi, proprio al 90° arriva un’ingenuità della difesa blugranata che concede un rigore ai locali. Dal dischetto Paterno è freddo e fa partire la festa dei tifosi per una vittoria estremamente importante.

Meno complicata la vittoria invece del Baiardo a La Spezia contro la Don Bosco. I neroverdi trovano presto il gol con Poggi che mette in discesa la gara. Netta la superiorità tecnica dei ragazzi di Guido Poggi che amministrano bene il vantaggio. All’81° poi si chiude la partita con un colpo ferale di Milici che spegne le ultime ambizioni di pareggio dei salesiani.

Vittoria ancora più netta per il Rivasamba a Ronco Scrivia. Contro l’ultima in classifica arriva un poker che sa tanto di pietra tombale sulle speranze di salvezza rossoblù (12 i punti che separano la Ronchese dal Casarza, penultimo). Va detto, però che è la prima, vera imbarcata della Ronchese che fin qui aveva sempre giocato alla pari contro tutte le avversarie. Con due reti per tempo invece il Rivasamba passa piuttosto agevolmente. Apre le marcature Vottero al 17°. Dieci minuti dopo l’ex Lavagnese, Garrasi raddoppia. Nel secondo tempo arrivano altri due gol dalla panchina con Fontana al 51° e Pezzi al 90°.

Brutto ko del San Cipriano invece che subisce un 2-4 casalingo che fa male, oltre che alla classifica già non semplice dei genovesi, anche al morale. Al “Grondona” arriva l’Ortonovo che può ancora sperare in un piazzamento interessante. I biancoazzurri invece devono cercare di rientrare sul Real Fiumaretta che rischia di fare il vuoto alle proprie spalle.

La gara è vibrante già nel primo tempo con i locali che vanno in vantaggio al 21° con Siani, ma in dieci minuti grazie alla “premiata ditta” Cucurnia, la gara si ribalta e al riposo il tabellino dice 1-2. Nel secondo tempo l’approccio dei padroni di casa è migliore e al 65° gli sforzi vengono premiati grazie alla rete di Raiola. Il finale, però vede un calo dei locali e l’Ortonovo esce sfruttando alcune lacune del San Cipriano che lascia l’iniziativa agli ospiti. Al 75° Lorenzini quindi interviene anticipando i diretti marcatori per il 2-3. All’81° infine Verona trova la zampata che chiude la gara anzitempo.

Non molla il Real Fieschi che crede nei playoff e batte il Casarza a domicilio. Nel primo tempo botta e risposta in 3’ fra Casella che porta avanti i biancoblù e Traversaro che rimette provvisoriamente la gara in equilibrio. Nel secondo tempo si scatena Gandolfo che con una doppietta in avvio di frazione mette nelle condizioni il Real Fieschi di controllare l’incontro e portare a casa 3 punti che valgono il quinto posto.

Rallenta invece il Little Club che pareggia in casa per 2-2 contro il Real Fiumaretta. Genovesi in corsa per i playoff, spezzini determinati a restare lontani dai playout. Due i protagonisti di giornata, uno per squadra. Sul fronte dei grifoni è Zani che al 6° la sblocca firmando l’1-0. Al 9° un rigore permette a Lombardini di riacciuffare i rossoblù. Al 26° replica ancora il numero 4 locale e le squadre vanno al riposo sul 2-1. Nel secondo tempo poi sarà nuovamente Lombardini a firmare il definitivo pareggio all’80°. La notizia positiva per i rossoblù arriva comunque dal ko del Magra Azzurri, battuto in casa dal Cadimare per 0-1 grazie a una rete al 51° dell’ex RapalloBogliasco Dell’Ovo. Con questo risultato il Little Club guadagna un punto sugli spezzini anche se viene agganciato a quota 32 punti dall’Ortonovo.