Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Politiche 2018, ecco come si sono comportati i parlamentari liguri: i dati su presenze e produttività

Mara Carocci e Donatella Albano, entrambe Pd, le stacanoviste di Camera e Senato. Percentuali basse per il gruppo dei 5 Stelle. Ma c'è chi va poco a Roma ma è ugualmente attivo

Genova. Sono parecchi, anche se la loro (ri)scesa in campo non è ancora del tutto ufficiale, i parlamentari liguri che hanno intenzione di candidarsi di nuovo alle elezioni del 4 marzo. Alcuni di loro sarebbero il lizza addirittura il terzo giro a Roma.

La piattaforma OpenPolis, associazione che si occupa dell’elaborazione di dati pubblici nell’ambito delle pubblica amministrazione e della politica locale e nazionale, permette di capire chi, tra palazzo Madama e Montecitorio, ha lasciato maggiormente il segno, almeno da un punto di vista oggettivo e poco confutabile come quello matematico.

E allora abbiamo analizzato il tasso di presenza dei parlamentari liguri – senatori e deputati – alle votazioni nelle aule del parlamento nonché l’ammontare delle loro azioni (proposte di legge, interrogazioni, mozioni, emendamenti e così via) tra aula e commissioni.

Con una premessa metodologica importante: per assenza si intendono sia i casi in cui il parlamentare è fisicamente assente (e non in missione) sia quelli in cui è presente ma non vota e quindi non partecipa a determinare il numero legale nella votazione. D’altronde esserci e non fare equivale a non esserci. Altra premessa, i parlamentari che risultano meno presenti alle votazioni sono i ministri Pd Roberta Pinotti e Andrea Orlando, ma va detto che in gran parte delle situazioni le loro erano assenze giustificate da missioni da titolare dei rispettivi dicasteri. Tutti i dati possono essere consultati da chiunque sulla piattaforma www.openpolis.it

Ecco la classifica dei deputati, dal più presente al più “assenteista”:

DEPUTATI
Mara Carocci (Pd), 99,45%
Lorenzo Basso (Pd), presente al 98,19% dei voti
Anna Giacobbe (Pd) 93,67%
Giorgio Lainati (Quarto polo, Ap-Cpe-Ncd-Nci), 92,52%
Franco Vazio (Pd), 89,29%
Raffaella Mariani (Pd), 87,75%
Mario Tullo (Pd), 86,13%
Roberta Oliaro (gruppo Misto), 85,41%
Stefano Quaranta (Mdp), 84,98%
Marco Meloni (Pd): 79,01%
Matteo Mantero (M5S), 70,93%
Sandro Biasotti (Forza Italia), 69,76%
Sergio Battelli (M5S), presente al 67,80%
Luca Pastorino (Possibile), presente al 67,75% dei voti
Simone Valente (M5S), presente a solo il 66,81% dei voti
Andrea Orlando (Pd), 3,63% ministro

Analisi. Non è detto che chi più è presente, più abbia inciso. La professoressa genovese Mara Carocci, stacanovista a Montecitorio, ha firmato 4 disegni di legge (cofirmataria di 96), ha presentato 40 interrogazioni tra commissioni e aula, e 71 emendamenti. Sette i disegni di legge firmati da Lorenzo Basso, con 94 emendamenti: il deputato è comunque fra i più presenti in aula.

Tra i meno presenti, gli esponenti del Movimento 5 Stelle: il varazzino Sergio Battelli è stato comunque primo firmatario di 3 disegni di legge, ha presentato 203 emendamenti, e una quarantina di interrogazioni. Il meno presente in assoluto dei liguri in parlamento, Simone Valente (M5S), ha presentato come primo firmatario un disegno di legge e circa sessanta interrogazioni tra aula e commissioni. Matteo Mantero, invece, di disegni di leggi come primo firmatario ne ha presentati 8, oltre alla bellezza di 477 emendamenti.

Solo 1 disegno di legge per Sandro Biasotti, e una sessantina di emendamenti, 2 mozioni e un’interpellanza nell’ultima legislatura, tenendo conto che la sua carriera parlamentare ha oltre 9 anni Roberta Oliaro ha presentato 2 disegni di legge, e 80 emendamenti, poco più produttivo Mario Tullo, al secondo mandato concluso, con 3 disegni di legge presentati da primo firmatario.

Luca Pastorino, più attivo sul territorio ligure che a Roma, ha presentato solo 1 disegno di legge come primo firmatario, ma lavora su altri 144 e ha presentato quasi 500 emendamenti ad altre leggi. Il suo attuale compagno/rivale in Liberi E Uguali, Stefano Quaranta, di leggi ne ha firmate 5, oltre a una sessantina tra interrogazioni e interpellanze, e a 509 emendamenti presentati come primo firmatario.

Il meno attivo è però il deputato ingauno Franco Vazio: per lui una scheda di produttività quasi deserta con solo 3 interrogazioni a risposta scritta, 9 odg e 81 emendamenti presentati. “Va però ricordato – puntualizza il parlamentare – che sono stato tra i componenti della commissione banche con il caso ‘Etruria’, e che un 89,29% di presenze al voto mi classifica al 111° posto per la produttività”.

Ed ecco la classifica dei senatori liguri:

SENATORI
Donatella Albano (Pd), 95,92%
Vito Vattuone (Pd), 89,48%
Massimo Caleo (Pd), 88,95%
Roberto Cassinelli (Forza Italia), 88,57%, subentrato a metà 2017 dopo le dimissioni dell’ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini
Paolo Guerrieri (Pd), 80,24%
Maurizio Rossi, Scelta Civica, poi passato nel gruppo Misto, 57,60%
Cristina De Pietro (Forza Italia, eletta con il Movimento 5 Stelle), 32,71%
Roberta Pinotti, ministro della Difesa, 18,53% dei voti

Analisi. Se si eccettua la ministro Pinotti, peculiare la posizione di Cristina De Pietro, poco in aula ma piuttosto produttiva: è prima firmataria di 13 disegni di legge, ha presentato 96 emendamenti e 33 interrogazioni, fa parte di due commissioni parlamentari.

Produttività discreta, rispetto alla media, quella di Donatella Albano, prima firmataria di 5 disegni di legge, ha presentato 84 emendamenti e 53 interrogazioni a risposta scritta e orale. Massimo Caleo ha firmato 4 disegni di legge ma ha presentato 315 emendamenti. Roberto Cassinelli è primo firmatario di un solo disegno di legge.

Il senatore del gruppo misto Maurizio Rossi, editore dell’emittente tv Primocanale, ha al suo attivo solo 17 interrogazioni, una manciata di odg, nessun disegno di legge e 169 emendamenti. Attività ancora più ridotta quella di Vito Vattuone, segretario regionale del Pd, con nessun disegno di legge da primo firmatario, e in tutto 44 emendamenti e pochi ordini del giorno.