Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Allerta terminata. Toti: “la più difficile, ora la conta dei danni ma grave défaillance per i treni”

Tra giovedì e venerdì previste nuove perturbazioni: "Il terreno è saturo, situazione da tenere sotto controllo"

Genova. Passata la tempesta, arriva la quiete, fino ad un certo punto però: vero che la perturbazione non è più sulla nostra regione, ma ha lasciato danni e messo in luce criticità a cui bisogna lavorare. Questa la sintesi dell’intervento del presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, durante la conferenza stampa congiunta con Protezione Civile a termine dell’allerta.

“Ora passeremo alla stima dei danni. Con estremo sollievo non ci sono stati dei feriti, cosa che ci fa dire che l’attività di prevenzione informazione di questi due anni stanno dando risultati tangibili”. Quella di queste ore forse è stata la prova più dura per il sistema di protezione civile: “La perturbazione più complicata degli ultimi dieci anni, tra neve, gelicidio, forti precipitazioni con volumi da alluvioni, mareggiate e forte vento”.

Sono 400, infatti, i mm di pioggia cumulativi registrati in queste ore, cifre in linea con le scorse alluvioni, come sottolineano i tecnici di Arpal. La perturbazione ha lasciato la nostra regione, ma tra giovedì e venerdì potrebbero tornare perturbazioni e mareggiate. “Le dimensioni dei fenomeni non dovrebbero essere preoccupanti, ma il terreno ad oggi è saturo d’acqua quindi va monitorata”.

Nel pomeriggio una delegazione di Regione Liguria farà un sopralluogo nel Tigullio per verificare la sitauzione: “Abbiamo già pronto un milione per il ripascimento delle spiagge”.

Al momento permangono ancora criticità sulla rete ferroviaria: “E’ evidente che sui tratti appenninici è necessario un lavoro più immediato ed altrettanto chiaro che c’è stata una defaillance grave, mi auguro che Rfi si attrezzino – sottolinea Toti che alla domanda specifica se Regione Liguria si rifarà sulle aziende per i gravissimi disagi subiti dai pendolari risponde – prima di trovare le responsabilità cerchiamo di lavorare al ripristino”

“Nei prossimi giorni Regione, Protezione Civile e Rfi analizzeranno quanto successo per portare avanti un piano integrato per evitare che la si ripeta”, ha assicurato Toti.