Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Treni, algoritmo sbagliato per definire i prezzi di biglietti e abbonamenti, rimborsi in arrivo

La Regione Liguria ha approvato il recepimento della nuova metodologia di calcolo che accoglie le istanze dei consumatori: le modalità per i rimborsi saranno rese noto sul sito dell'ente

Più informazioni su

Genova. Approvato oggi dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino, il recepimento della nuova metodologia di calcolo della tariffa sovraregionale per le tratte ferroviarie fino a 700 chilometri di distanza.

“La nuova tariffa – spiega l’assessore Berrino – è il frutto della revisione compiuta in sede di Conferenza Stato-Regioni che ad agosto ha accolto l’istanza dei pendolari e dei consumatori, riconoscendo alcune anomalie tecniche dovute all’algoritmo precedente, nel calcolo delle tariffe di biglietti e abbonamenti interregionali”.

La Regione Liguria recepisce quindi le indicazioni del documento condiviso anche con Trenitalia: sul sito istituzionale è pubblicato l’avviso ai titolari di abbonamenti sovraregionali e, successivamente, saranno rese note le modalità di riconoscimento ed erogazione dei rimborsi. La nuova modalità di applicazione della tariffa sovraregionale, valida in tutta Italia, avrà validità retroattiva dal 1° agosto 2017 sugli abbonamenti.

Per le corse semplici, fino al 31 agosto 2018, il prezzo per ogni relazione origine-destinazione (per esempio Genova Piazza Principe-Milano Centrale) viene bloccato ai valori del 1° agosto 2017, mentre dal 1° settembre 2018 sarà attribuito il prezzo della nuova tariffa.

Costerà un 1 euro e 40 in meno, ad esempio, un biglietto da Genova Principe per Milano e da Milano per Genova Brignole; 1 euro e 5 centesimi in meno da Savona per Torino, 1 euro e 45 in meno da Parma per La Spezia, 1 euro e 20 centesimi in meno da Genova Principe per Pisa.

Più informazioni su