Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nodo ferroviario, i sindacati chiedono un tavolo in prefettura

L'iter è rallentato per via di un ricorso al Tar di una azienda esclusa

Genova. Questa mattina Fillea Cgil Filca Cisl Feneal Uil e i lavoratori edili hanno avuto un incontro con i capigruppo in Regione a margine del consiglio regionale sul tema dell’incompiuta del Nodo Ferroviario genovese, i cui cantieri sono fermi da oltre un anno. Dall’incontro è emerso il sostegno da parte dei capigruppo sulle preoccupazioni legate ai tempi di realizzazione dell’opera e dell’occupazione dei 74 lavoratori.

“Dalle informazioni trapelate, oggi sono 2 le aziende che concorrono alla realizzazione dell’opera: l’iter è rallentato per via di un ricorso al Tar di una azienda esclusa, lo stesso tribunale dovrebbe esprimersi il giorno 23 novembre. Da qui si saprà se l’opera potrà partire a breve o subirà ulteriori slittamenti”, dicono i sindacati di categoria.

“La Regione ha assicurato il suo impegno a lavorare sui vertici di Rfi e, unitamente alle organizzazioni sindacali, sul tavolo prefettizio che sarà richiesto con somma urgenza, affinché gli impegni già presi a quel tavolo vengano
rispettati”, scrive la Cisl.