Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Burrasca forte, domani tornano le limitazioni. Nel levante un uomo cade mentre pota una palma

La Tramontana non ha smesso di soffiare: anche domani chiusi parchi e cimiteri, soprelevata chiusa alle moto e ai telonati

Più informazioni su

Genova. La Regione Liguria ha comunicato che fino alla mezzanotte di oggi, martedì 14 novembre, cessa l’avviso di venti di burrasca e, quindi, sono sospese le disposizioni per soprelevata di Genova, parchi e cimiteri.

La stessa Regione ha però emanato un nuovo avviso di venti di “burrasca forte”, dalla mezzanotte e quindi per tutta la giornata di domani, mercoledì 15 novembre. Torneranno dunque in vigore le ordinanze sindacali che dispongono alcune misure a tutela della pubblica incolumità:

– divieto di transito ai motocicli, mezzi telonati e furgonati sulla sopraelevata “Aldo Moro” per la giornata di mercoledì 15 novembre fino a cessata esigenza;

– chiusura al pubblico, nella giornata di mercoledì 15 novembre fino a cessata esigenza, di giardini e parchi storici comunali. Al fine di consentire la prosecuzione delle attività e dei servizi pubblici che vengono svolti al loro interno (musei, scuole, biblioteche, uffici, impianti e locali per attività ludico/sportive, locali ad uso abitativo/associativo), sono individuati appositi percorsi in modo da permettere l’accesso ed il deflusso;

– chiusura al pubblico, nella giornata di mercoledì 15 novembre fino a cessata esigenza, di tutti i cimiteri presenti sul territorio del Comune di Genova, ferme restando le regolari attività di accoglienza dei funerali (con presenza dei familiari dei defunti) e di operatività interna improrogabile, che dovranno comunque essere svolte con particolare attenzione e cautela da parte degli operatori.

A Quarto un operaio è caduto da alcuni metri mentre era impegnato nella potatura di una palma. Probabile che si sia sbilanciato proprio a causa del forte vento. E’ successo in tarda mattinata. Sul posto i militi della Croce Gialla. L’uomo è stato portato all’ospedale San Martino in codice rosso, il più grave. Dovrebbe cavarsela.

Più informazioni su