Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Giochi Europei Paralimpici Giovanili, azzurri protagonisti nell’atletica e nella boccia

Nei 100 metri gli italiani hanno conquistato quattro medaglie

Genova. Al campo Fontanassa di Savona, teatro di gara per l’Atletica paralimpica, la prima giornata dei Giochi Europei Paralimpici Giovanili (EPYG) è stata all’insegna del tricolore con quattro medaglie conquistate dagli azzurri nei 100 metri.

A far cantare l’inno d’Italia ci ha pensato prima Mattia Cardia, il primo italiano in gara oggi, che ha vinto agilmente la sua finale dei 100 T12-13 Under 18 in 12″19. Tra le ragazze nella stessa specialità e categoria, il podio è quasi tutto azzurro con l’oro di Margherita Paciolla (15″29) e l’argento di Marianna Agostini (15″58).

Nella corsa in carrozzina Nicholas Zani è vicecampione europeo giovanile dei 100 T33-54 Under 20 con un crono di 33″91.

Nessuna medaglia è stata invece assegnata tra i T46-47 per la presenza di due soli atleti della stessa nazionalità in gara. Nel giorno del suo 17° compleanno Riccardo Bagaini termina la sua prova in 12″07 seguito da Elia Frezza in 13″96.

Per l’altra Italia Fispes in gara oggi, quella della Boccia impegnata all’Hotel Tower di Genova, il derby azzurro BC3 nella fase di qualificazione tra Mirco Garavaglia e Giulia Marchisio finisce in favore del bicampione italiano a coppie per 14-0. Garavaglia si assicura la vittoria al tie-break (2-2) anche contro Tiago Tavares.  Marchisio perde invece il suo confronto contro lo stesso portoghese (14-1), ma riesce a imporsi al tie-break sullo sloveno Nika Skof (3-3).

Buona le prima per Elia Vettore che nella categoria BC2 domina la partita contro la croata Monica Hace (11-0) per poi cedere al connazionale Ivan Svibovec (5-0).