Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Shipping, le istituzioni genovesi in missione a Ginevra al quartier generale Msc

Investimenti, sviluppo, nuove navi da crociera. Toti: "Aponte considera Genova la sua piccola patria italiana, ora ha davanti istituzioni allineate tra loro"

Genova. “Msc è uno dei massimi operatori mondiali, il fatto che Gianluigi Aponte continui a considerare Genova la sua piccola patria italiana e che sia intenzionato a investire in progetti di sviluppo, qui e nel resto della Liguria, non può che essere un fatto positivo”.

Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria, è appena rientrato da Ginevra, dove si trova il quartier generale di Msc, insieme al sindaco di Genova Marco Bucci, l’assessore ai Porti Edoardo Rixi e il presidente del porto Paolo Signorini e l’imprenditore Aldo Spinelli.

“E’ stato un incontro interlocutorio e di routine – ha detto Toti – ma soprattutto un modo per fare capire a un grande operatore come Msc che da oggi si può trovare di fronte a istituzioni allineati, in accordo, affidabili e intenzionate ad attrarre chi vuole fare business, anche perché cerchiamo di sfruttare un momento di ripresa per tutti i settori dello shipping. Chi lamentava troppo sfilacciamento tra le istituzioni oggi si è trovato di fronte un monoblocco”.

Si è parlato anche di Msc Seaview, la mega nave da crociera che da primavera 2018 avrà come home port il capoluogo ligure, e sarà la più grande e nuova nave del gruppo.

E poi di calata Bettolo. “La nostra speranza è di riaggiornarci in occasione della concessione a operare per quel terminal – dice Toti – direi pochi mesi, se non sarà Natale, sarà Carnevale”.

Confermata dalle istituzioni locali a Msc anche la volontà di proseguire con il progetto di investimenti per la diga esterna. “Siamo tutti d’accordo che è necessaria e visto che la progettazione sta andando a gara, anche per l’affidamento non manca troppo tempo”.