Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, il fuoco del mercato cova sempre sotto la cenere…

Sempre calde le trattative, per portare a Genova, uno fra Lovro Majer e Luan, mentre si monitora anche l’empolese Rade Krunic

Genova. Il croato Lovro Majer o il brasiliano Luan Guilherme de Jesus Vieira?

Più facile trattare con la Lokomotiva Zagabria, oppure col Grêmio?

L’abilità, degli uomini mercato della Samp, consiste nel tenere calde entrambe le piste, pronti a “svoltare, al bivio” su quella favorevole…

Adesso, col mare ancora invitante, gennaio sembra lontano… ma, quando la concorrenza è tanta, bisogna essere capaci di anticiparla

Su Majer ci sono gli occhi puntati di Everton, Watford, Nizza, Lilla, Siviglia, Celtic e Atletico Madrid ed anche i rivali cittadini della Dinamo Zagabria… Vi sembra poco? Su Luan, oltre allo Spartak Mosca, che ha cercato di portarlo in Russia in agosto, ci sono gli spagnoli del Valencia, ancorché questa voce sia stata smentita dall’agente del giocatore, Jair Peixoto.

In Croazia, chi si occupa di calciomercato, dava per certo il passaggio di Lovro Majer alla Samp, durante questa estate e adesso, c’è la convinzione che – Sampdoria o no – a gennaio cambierà squadra…

Oltre oceano, il prezzo di Luan è destinato a salire, anche per la recente convocazione in maglia verde-oro e il direttore sportivo del Gremio, Saul Berdichevski, sta trattando il rinnovo del contratto (in scadenza fra 12 mesi) con l’entourage del giocatore, che sembra tuttavia orientato per un’avventura europea…

Non sarà facile per il duo Osti/Pradé spuntarla, ma perché non continuare a coltivare il sogno di vedere in blucerchiato un giocatore della Seleção?

Anche in Italia, tuttavia, c’è già un giocatore che ha attirato le attenzioni degli uomini mercato Samp… Stiamo parlando di Rade Krunic, vero e proprio jolly del centrocampo dell’Empoli, in quanto in grado di giostrare in tutte le posizioni di metà campo. L’idea sarebbe quella di acquisire il polivalente bosniaco (classe ’93) nel prossimo mercato di gennaio e poi lasciarlo “a maturare” in Toscana per altri sei mesi, nella speranza di ripetere il successo ottenuto con l’operazione Torreira.