Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, “palanche a palate”… Schick va alla Roma

Dopo le plusvalenze registrate con Skriniar, Bruno Fernandes e Muriel, ecco il “colpo grosso" Schick

Più informazioni su

Genova. Dopo un infinito numero di puntate, la telenovela Schick è giunta al “the end”… ed al “vissero tutti felici e contenti”, soprattutto in casa Samp, dove hanno saputo essere talmente bravi, da riuscire a sfruttare l’inaspettata “retromarcia” della Juventus ed a spuntare una cifra ben superiore a quella che era stata concordata col management bianconero.

Sarà il tempo, poi (e la carriera di Schick), a stabilire chi dovrà mangiarsi le mani, fra i torinesi ed i romani… Non di certo i genovesi, che le mani se le stanno fregando dalla soddisfazione dell’affare portato in porto, quarta plusvalenza dopo quelle di Bruno Fernandes (la minore), Skriniar e Muriel… insomma il conto economico blucerchiato, mai ha registrato nella sua storia, ultra settantennale, introiti di tale portata.

La domanda d’obbligo è: “quanti ne saranno reinvestiti, per rinforzare la rosa, da qui al 31 agosto?”. I nomi più stimolanti, che circolano in rete, in questi giorni, sono quelli di Duván Zapata (per il quale il Napoli continua a sparare alto) e di Munir El Haddadi, ma anche quello del milanista Niang ha il suo fascino e forse potrebbe essere il più indicato per soddisfate la tipologia di gioco di mister Giampaolo, dato che le caratteristiche del francese M’Baye Babacar Niang ricordano abbastanza quelle dell’ex Muriel.

Ma altrettanto a fagiolo, si troverebbe Eder, in panchina da due partite e quindi da ritenersi non del tutto soddisfatto dei complimenti di mister Spalletti, perché – senza giocare – andando avanti così, vede allontanarsi la prospettiva mondiale in Russia.

Gli uomini mercato della Samp non hanno, peraltro, in questi due giorni finali, solo il compito di trovare una punta… dato che anche la difesa ha i suoi bei problemi (nonostante i sei punti in classifica) e già li abbiamo ripetutamente trattati.

Ivan Strinic potrebbe risolverne uno, quello del “terzino” di fascia sinistra, dove Murru non sembra aver finora convinto Giampaolo (per non parlare di Dodô e Pavlović, il brasiliano in uscita verso la Ligue 1, lo svizzero/bosniaco richiesto dal Crotone), mente Lorenzo Tonelli, visto quanto indicato dal mister, circa i tempi in cui ritiene possa essere pronto Joaquim Andersen, sembra essere ancora in lizza, per completare la batteria dei difensori centrali.

Tra i compiti del direttore sportivo del Doria, rientra quello, non facile, di piazzare gli esuberi… e così per Antonio Palumbo si sta esaminando l’ipotesi Trapani, in attesa di un “okay” del giocatore.

Anche David Ivan (ex capitano della Primavera, reduce dal prestito a Bari) sta ponderando l’idea di andare a giocare a Chiavari, nella Virtus Entella, che ha sondato il terreno con la Samp, come ha pure fatto il Venezia con Michele Rocca, indicato da Giorgio Perinetti, d.s. della società veneta, come uno dei papabili centrocampisti in lizza per rinforzare la rosa di Pippo Inzaghi.

Intanto la Primavera blucerchiata ha superato (2-1) lo Spezia, in amichevole al Garrone di Bogliasco, rimontando lo svantaggio (rete dell’aquilotto Mulattieri), con le reti di Vujcic e Balde.

Più informazioni su