Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lanterna “spenta” a causa di un fulmine, il Comune annuncia aiuti straordinari

Collaborazione immediata tra l'associazione che gestisce il faro e l'amministrazione. L'assessore Serafini: "Aiuteremo anche a trovare sponsor privati, alcuni si sono già fatti avanti"

Genova. La Lanterna tornerà a splendere. E forse prima del previsto. Il Comune interverrà economicamente e con tutte le facilitazioni necessarie per ripristinare il sistema di illuminazione colorata inaugurato alcuni mesi fa e che è stato distrutto dai fulmini nella mattina di domenica scorsa. Oltre alle luci a led, sono stati pesantemente danneggiati anche il sistema anti-incendio e il wifi.

“L’assessore Elisa Serafini mi ha appena comunicato che c’è la totale volontà da parte dell’Amministrazione Comunale di finanziare il recupero degli elementi tecnici danneggiati! Quindi l’emergenza verrà superata in fretta!” scrive su Facebook Andrea De Caro, portavoce dell’associazione Giovani Urbanisti – Fondazione Labò che ormai da anni, in maniera volontaria, si occupa della gestione e della promozione del simbolo di Genova.

“Con l’ok del sindaco e degli assessori competenti, daremo subito una mano ai ragazzi che tengono vivo il progetto Insieme per la Lanterna – afferma Elisa Serafini – con i soldi necessari a riparare i danni ma anche attraverso la ricerca di sponsor privati. Saremo più precisi a breve, ma posso già dire che qualcuno si è già fatto avanti”.

Anche se il problema tecnico sarà risolto nell’immediatezza, in modo da rimettere in moto le visite turistiche e le attività già programmate alla Lanterna per il periodo estivo, si darà comunque vita ad alcuni progetti di crowdfunding, in collaborazione con le istuzioni, per valorizzare ulteriormente il monumento.

All’orizzonte anche alcuni fondi stanziati dal Ministero che potranno concretizzarsi in interventi di manutenzione straordinaria, come il miglioramento del parafulmine, e iniziative che coinvolgeranno il centro città in occasione del Salone Nautico per promuovere il monumento al fine di incentivare le visite (i biglietti dei visitatori aiutano i volontari a sostenere le spese di manutenzione) e per raccogliere fondi straordinari”. Tutto in vista del 2018, 890esimo anniversario dalla sua costruzione della Lanterna.