Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, corsa contro il tempo per trovare posto a 1500 migranti

Entro il 28 agosto i 100 ospitati alla Fiera dovranno spostarsi per via dell'allestimento del Nautico. Ancora indietro i lavori per sistemare l'ex bocciodromo di San Benigno

Più informazioni su

Genova. Ultimi giorni per i due bandi della prefettura di Genova per trovare 800 posti da mettere a disposizione dei migranti richiedenti asilo. Il 28 scadono i termini per trovare 100 posti in cui trasferire gli stranieri che saranno sfrattati dalla struttura della Croce Rossa alla Fiera del Mare in previsione dell’arrivo del Salone Nautico.

Stessa scadenza per individuare 700 posti nei 21 comuni inseriti nella lista No Sprar (che qualcuno ha gia’ definito “lista dei ribelli”) che per varie ragioni non hanno ancora migranti ospitati sul loro territorio.

“In questa lista – fanno sapere dalla prefettura – non ci sono piu’ Chiavari, Rapallo e Recco, che ospitano rispettivamente 10, 7 e 8 migranti”. Il prefetto di Genova Fiamma Spena è intervenuto con un bando riservato ai comuni inadempienti che autorizza le associazioni ad aprire dei Cas (Centro Accoglienza Straordinaria) sul loro territorio.

Molti comuni sono nel Tigullio e nell’entroterra, e c’e’ anche Portofino. I 700 posti dovranno essere disponibili per trovare un posto letto ai migranti che si prevede sbarcheranno in Italia nelle prossime settimane.

Discorso diverso per i 100 migranti ospitati alla Fiera del Mare: rimarranno tutti nei comune di Genova. Ma se le associazioni che entro il 16 agosto hanno dato la disponibiità ed entro il 28 formalizzeranno nei dettagli l’offerta non saranno in grado di coprire tutti i 100 posti (come sembra) ecco la carta di riserva del Seminario vescovile di Genova. Il rettore don Michele Cavallero ha gia’ dato la disponibilitò. “Possiamo in via eccezionale ospitare 70 persone dal primo settembre e al primo ottobre, poi i posti ci servono per
ospitare i seminaristi”.

Gli altri 30 troveranno posto nei Cas che saranno aperti da altre associazioni in altre zone, ad eccezione di Sampierdarena e del Centro Storico, come precisa il bando, per tutelare le due delegazioni ed equilibrare il peso dell’emergenza immigrazione.

Il comune di Genova oggi ospita 2500 migranti, piu’ dei 1216 che dovrebbe accoglierne seguendo le percentuali riferite dalle direttive ministeriali. L’emergenza migranti potrebbe essere alleviata quando sarà concluso l’allestimento dell’ex bocciodromo di San Benigno, il sito scelto dalla prefettura come
primo punto di accoglienza per i migranti in arrivo in Liguria.

Più informazioni su