Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coppa Italia, la Samp passa il turno, tris al Foggia fotogallery

Genova. Tre reti per l’esordio in Coppa Italia della Sampdoria, come l’anno scorso, nell’ultimo quarto d’ora quelle della tranquillità. I blucerchiati impiegano 18 minuti per entrare in partita, 19 per segnare il gol che spalanca la via per il prossimo turno di Coppa Italia, lasciando sfogare il Foggia di Stroppa nei primi minuti e poi prendendo campo a poco a poco. I pugliesi, un po’ troppo spregiudicati, si sono lasciati infilare con troppa facilità, pagando d’inesperienza nonostante una partita giocata a buon ritmo fino al 2-0. Nella ripresa due gol dei nuovi acquisti: Caprari e Kownacki.

Sotto gli occhi di Patrick Schick (e della sua bella fidanzata), in tribuna d’onore e sempre più vicino all’Inter, la prima fiammata al 18′: filtrante di Praet per Quagliarella, Empereur ci mette una pezza. Un minuto dopo però Barreto non perdona, su assist di Caprari: da buona posizione infila Guarna sotto le gambe.

In queste partite il rischio è di abbassare la guardia e distrarsi: alla Samp succede al 43′ con una brutta palla persa da Torreira nella propria trequarti e il tiro di Mazzeo deviato in angolo da Silvestre e all’inizio della ripresa, con un retropassaggio rischioso di Murru, per fortuna della squadra di Giampaolo il Foggia non ne approfitta.

Nella ripresa uno scontato calo fisico della Samp ridà speranza agli uomini di Stroppa, con Chiricò, appena entrato, che scalda i pugni di Puggioni con un bel tiro a girare al 68′. I neopromossi in B restano in partita sino al 74′, quando Caprari ha il tempo di sistemarsi al meglio il pallone in piena area di rigore per il destro rasoterra del raddoppio e della tranquillità.

Nella girandola di cambi, tutti aspettavano il gioiellino Gastòn Ramirez (entrato al 55′ al posto di Alvarez), autore l’anno scorso di nove reti nella Premier League con il Southampton: per lui solo un gran sinistro su calcio piazzato, mentre è il polacco Kownacki a esordire con una rete, da subentrante: colpo di testa sfruttando un corner e una dormita della difesa foggiana. 3-0

Per essere il 12 agosto è buona la risposta del pubblico per questa prima uscita ufficiale: diecimila gli spettatori, che hanno celebrato i 71 anni della Sampdoria con diversi striscioni.

Sempre pessimo il prato: tiene bene la fascia sotto la tribuna, appena rizollata, il resto difficilmente si può chiamare terreno di gioco.

Sampdoria-Foggia 3-0

Reti: 19′ Barreto; 74′ Caprari; 80′ Kownacki

Sampdoria: Puggioni, Sala, Silvestre, Regini, Murru (86′ Ferrari), Barreto, Torreira, Praet, Alvarez (55′ Ramirez), Caprari, Quagliarella (69′ Kownacki).

A disposizione: Tozzo, Dodo, Linetty, Verre, Leverbe, Bereszinki, Capezzi.

Allenatore: Giampaolo.

Foggia: Guarna, Gerbo, Martinelli, Empereur, Rubin, Agazzi, Vacca, Deli (82′ Agnelli), Fedato (58′ Chiricò), Mazzeo, Milinkovic (58′ Calderini).

A disposizione: Pelizzoli, Beretta, Siculella, Coletti, Floriano, Celli, Killan.

Allenatore: Stroppa

Arbitro: Banti di Livorno

Ammoniti: Guarna, Gerbo, Agnelli (F)

Spettatori: 10 mila