Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una Vespa costruita a mano con tondini di ferro, l’uomo dei record è un pensionato genovese foto

Alfonso Cassinelli, 74 anni, è l'ex titolare di una ditta di riparazioni navali. Ha unito nella sua opera le sue passioni: il lavoro al tornio e l'amore per lo scooter Piaggio

Genova. Se c’è qualcosa di poco artistico è il cemento armato. Ma se prendete i tondini di ferro che si trovano all’interno potete trasformarli in materiale per “sculture” insolite. Alfonso Cassinelli, 74 anni, è un maestro in tal senso.

Pensionato, ex titolare di un’officina di riparazioni navali nel porto di Genova che dava lavoro a una ventina di persone, oggi trascorre gran parte del suo tempo libero all’interno di un’officina-magazzino nella zona di Fegino, in Valpolcevera.

Da una sfida tra amici e da una passione, quella per le Vespa, è nata un’opera da record: un modello dello scooter Piaggio completamente realizzato in tondini in ferro. “Tutto a mano, con il tornio, i tondini? Sono quelli normalissimi da 6 millimetri, si comprano, poi il difficile è lavorarli”, racconta Alfonso.

La Vespa di tondini, in realtà, non è ancora conclusa: “Ho iniziato due anni fa e finirò a novembre, ma mi hanno chiesto dal Vespa Club Genova, a cui sono iscritto, di prestargli l’opera per il loro raduno nazionale, e devo dire con soddisfazione che l’idea ha riscosso parecchio successo”.

Idea che è nata da una scommessa. Un amico aveva sfidato l’ex imprenditore a realizzare una fioriera in tondini a forma di bicicletta, come alcune in vendita sul mercato. “Non ce la farai mai”. Detto, fatto. Cassinelli non solo ha realizzato un oggetto d’arte, ma lo ha fatto a forma del suo motociclo preferito, e in grado di muoversi sulle due ruote. E c’è anche lo spazio del motore. Certo, per l’immatricolazione sarà dura. Ma non si sa mai.