Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Under 20, il Bogliasco Bene supera la Roma Nuoto e accede alla finale

La piscina di casa carica i biancoazzurri che si impongono per 8 a 5

Bogliasco. Per la terza volta in un anno il Bogliasco Bene batte la Roma Nuoto e si guadagna l’accesso alla finale scudetto contro la Canottieri Napoli, valida per il titolo italiano Under 20.

Gara che inizia subito su ritmi altissimi; del resto le due squadre non hanno certo bisogno di studiarsi visti i recenti incroci maturati nell’ultimo anno, quello nella final four di dodici mesi fa e quello nei quarti di finale dello scorso mese. A differenza dei due precedenti, però, questa volta i levantini non si impongono di misura ma con un punteggio decisamente più ampio, specchio fedele dell’andamento di una partita sempre condotta in vantaggio dai biancoazzurri.

Il Bogliasco prova a scappare fin da subito con Gavazzi, Prian e Tabbiani, ma la doppietta di Moroni lascia immutate le speranze della Roma. Ad inizio secondo tempo i liguri continuano a premere sull’acceleratore anche se le strette maglie difensive dei giallorossi costringono il Bogliasco a forzare il tiro dalla distanza, soluzione che trova scarsi risultati. Ci pensano così Puccio da posizione quattro e Guidi, al termine di una rapida controfuga manovrata, a garantire il doppio vantaggio dei levantini alla sirena. Nel mezzo i romani restano comunque in scia grazie al centro di De Robertis.

Il dispendio di energie dei primi due tempi si fa sentire negli ultimi due, quando entrambe le squadre appaiono lunghe e poco lucide. La gara resta comunque tirata con le marcature di Panerai su rigore e di Puccio che non modificano il distacco alla fine del terzo quarto.

Il Bogliasco la chiude così nell’ultima frazione ancora con Puccio, che dopo aver fallito una buona occasione a tu per tu con De Michelis non sbaglia una seconda volta, e con Tamburini. L’ultimo squillo è degli ospiti che a 10” dalla sirena leniscono il parziale con il tocco sotto misura di Panerai.

Questa sera Bogliasco ci è stato superiore – ammette a fine gara il tecnico romano Roberto Gatto – c’è poco da dire. La mia è una squadra con tanti sotto età e forse l’emozione ci ha un po’ traditi. Onore ai nostri avversari. Ora cancelliamo in fretta questa brutta partita e concentriamoci sulla final per il terzo posto di domani. Vogliamo tornare a casa con una medaglia”.

Abbiamo giocato la gara che mi aspettavo – ha dichiarato invece il coach bogliaschino “Gimmi” Guidaldicontro una squadra che ha grandi individualità. Sono contento per come i ragazzi l’hanno interpretata. Giocare in casa poteva rivelarsi un’arma a doppio taglio ed invece alla fine la Vassallo ci ha dato quella spinta in più che ci ha permesso di fare il break decisivo nella seconda parte di gara. Sappiamo che domani avremo davanti un ostacolo altissimo ma noi vogliamo mettergli il bastone fra le ruote e portare a casa quel titolo che vinto qui avrebbe un sapore ancor più particolare”.

Il tabellino:
Bogliasco Bene – Roma Nuoto 8-5
(Parziali: 3-2, 2-1, 1-1, 2-1)
Bogliasco Bene: Pellegrini, Tamburini 1, Dainese, Gavazzi 1, Azzarini, Tabbiani 1, Guidi 1, Ferrero, Ieno, Prian 1, Puccio 3, Greco, Caliogna. All. G. Guidaldi.
Roma Nuoto: De Michelis, Lijoi, De Santis, Moroni 2, Panerai 2, Navarra, De Robertis 1, Faraglia, Serio, Giacomozzi, Spione, Taraddei, Pinci. All. R. Gatto.
Arbitri: F. Collantoni (Porto Santo Stefano) e G. Fusco (Torino). Giudice arbitro: G. Sorgente (Firenze).
Note. Uscito per limite di falli Prian nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Bogliasco 2 su 6, Roma 0 su 9 più 1 rigore segnato.