Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cantiere di Caricamento, prima del cantiere partono le polemiche. I commercianti: “Non ci hanno consultati”

Confesercenti chiede un incontro urgente al Comune: i lavori sul rio Sant'Anna comporteranno la perdita di posti moto e lo spostamento dei bus turistici

Genova. In vista dell’imminente apertura del cantiere in piazza Caricamento (avrebbe dovuto iniziare proprio oggi) per importanti interventi di adeguamento del rio Sant’Anna da parte di Iren, Confesercenti Genova ha richiesto con urgenza un incontro con la nuova giunta «per valutare correttivi ed azioni di sostegno al tessuto commerciale», come si legge nella lettera indirizzata dal vicedirettore provinciale Paolo Barbieri al vicesindaco con delega alla mobilità Stefano Balleari, all’assessore ai lavori pubblici Paolo Fanghella e all’assessora al turismo, commercio e artigianato Paola Bordilli.

Le preoccupazioni dell’associazione sono dovute al «fortissimo impatto» che si prevede avrà il cantiere «per le attività economiche presenti nell’area e per i Civ limitrofi», poiché come indicato sul sito del Comune i lavori si protrarranno per almeno otto mesi, fino a marzo del prossimo anno, e comporteranno la temporanea perdita dei posteggi per le moto, l’interdizione alla sosta dei bus turistici e modifiche alla viabilità.

Di qui la richiesta di un incontro urgente con l’amministrazione comunale, anche in considerazione del fatto di avere appreso della notizia solamente «a mezzo stampa».

Il comune di Pietra Ligure premia Sebastiano Gravina, capocannoniere del campionato di calcio dedicato ai non vedenti

Cosa cambia. L’annuncio è stato dato soltanto nella giornata di venerdì scorso. Sarà interdetta la sosta ai bus turistici, che potranno parcheggiare sul lato ponente del controviale di via Gramsci con le medesime modalità attualmente in vigore (15 minuti zona disco per salita e discesa dei passeggeri). Il transito veicolare potrà avvenire sul lato levante, nell’attuale area di sosta taxi; gli stessi verranno ricollocati al centro della piazza, in adiacenza al cantiere. Saranno comunque valutati in corso d’opera – hanno spiegato dal Comune – eventuali correttivi da apportare alle soluzioni scelte per ridurre al minimo i disagi alla cittadinanza causati dal lungo cantiere di lavoro.