Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tutto pronto per il “Che Genere di Pride”. Genova invasa dall’arcobaleno

Il percorso della manifestazione che nel pomeriggio di sabato attraverserà Genova

Genova. Tutto pronto per il “Che Genere di Pride 2017″, la sfilata arcobaleno che invaderà la città sabato 1 luglio. La manifestazione, che partirà alle 17e30 da via San Benedetto, attraverserà Genova per poi concludere con una grande festa sotto la tendo-struttura del Porto Antico. L’assembramento del corteo inizierà circa un’ora prima.

Il Coordinamento Liguria Rainbow, attraverso una nota stampa, ha lanciato un appello alla partecipazione: ” Con i modi, gli slogan ed i linguaggi di questa campagna elettorale si sono sdoganati gli umori viscerali della crisi, che covavano tra le ceneri di un tessuto sociale frammentato, minacciato dalla continua perdita di diritti, welfare, lavoro che è anche perdita di senso e identità – e, continua – Occorre cercare di capire come agire senza indulgere in reazioni distruttive. Per questo rivolgiamo un appello a mostrare in strada, il primo luglio, la Genova della solidarietà, dei diritti, dell’accoglienza; la Genova che non ha paura, che costruisce reti tra persone e semina la cultura del rispetto delle differenze”.

Il Pride è momento oramai quasi tradizionale per fare festa ma anche per presidiare il terreno dei diritti: “Non intendiamo lasciare soli nessuna giovane lesbica, nessun giovane gay, nessun genitore, nessuna famiglia, nessuna ragazza, nessuna/nessun migrante, oggi più che mai esposti all’arbitrio dell’odio omofobo, misogino e razzista – conclude la nota – che rischia di non trovare argini nella amministrazione che tra poco si insedierà a Tursi”

A conclusione della manifestazione, testimoni di eccezione avranno parola assieme ai personaggi che animano lo striscione di apertura, il viceconsole della ambasciata degli Stati Uniti d’America, Rami Shakra, e Alba Parietti.