Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Salvini-shock sui migranti “in vacanza al mare” a Recco, il Ce.Sto: “Anatemi antistorici”

Botta e risposta su Facebook tra il leader della Lega Nord e la cooperativa che gestisce un nuovo centro di accoglienza per migranti sul lungomare della località

Genova. “Che dire, ci stupiamo sempre dei toni di Matteo Salvini, ma non vogliamo accrescere la polemica, certo l’espressione “fare pulizia” supera i limiti e ha il sapore di momenti storici a cui siamo certi Salvini abbia fatto solo involontariamente riferimento”, così Marco Montoli, presidente del Ce.Sto, la cooperativa che gestisce un Centro di accoglienza straordinaria per migranti, appena aperto a Recco e al centro di un post su Facebook del leader della Lega Nord Matteo Salvini.

Salvini ha attaccato la Prefettura di Genova e, neppure troppo indirettamente, la cooperativa sociale, per la collocazione nella struttura – non a caso – a due passi da quella che è la casa vacanze del politico leghista. Ecco cosa ha scritto:

“Vacanza gratis per 5 immigrati a Recco! Vista mare, focaccia garantita, pagano gli italiani. Oggi la prefettura di Genova ha spedito 5 presunti profughi in villeggiatura in Riviera, tanto dei disoccupati e degli sfrattati italiani chissenefrega… E la solita Cooperativa festeggia. Vergogna, una volta al governo faremo pulizia!”

“Si tratta dell’unico appartamento che siamo riusciti a trovare in affitto, avremmo cercato anche in un quartiere meno turistico, ma non abbiamo avuto scelta” continua Montoli. “Accogliere per noi è un dovere morale ma anche la possibilità di svolgere un’attiva sociale di cui i beneficiari non sono solo le persone accolte ma le comunità locali ospitanti; attraverso un’accoglienza diffusa in piccoli appartamenti e molte attività di integrazione sociale, culturale e lavorativa pensiamo di poter rispondere, nel nostro piccolo, alle grandi sfide contemporanee”, spiegano dal Ce.sto.

La cooperativa, attiva soprattutto nel centro storico di Genova e che ha il suo quartier generale attorno i giardini Luzzati, replica attraverso la propria pagina di Facebook.

“Facciamo appello alle tante persone di buon senso in Liguria e a Recco per condividere progetti utili per il rilancio delle nostre terre anche con il contributo dei migranti che stanno arrivando in Liguria. Le dichiarazioni di Salvini ci stupiscono per la superficialità con cui tratta l’argomento e speriamo rimangano sempre più anatemi antistorici che verranno superati dal buon senso delle tante persone che capiscono l’importanza per il futuro delle nostre terre della costruzione di una società interetnica.