Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

Il Papa a Genova, Ronzitti (Pcl): “Evento ipocrita, commerciale e di propaganda”

Genova. “Come PCL esprimiamo la nostra contrarietà a questa visita e facciamo appello alla maggioranza dei cittadini genovesi -per lo più proletari- a non partecipare alle varie iniziative organizzate dalla Chiesa cattolica per l’occasione, evitando di prestarsi ad un evento ipocrita, commerciale e di propaganda reazionaria”.

“Bergoglio è il capo di una Chiesa che nelle sue varie articolazioni (Vaticano, Cei, ordini e movimenti religiosi, associazionismo, cappellani militari -tra cui il cardinal Bagnasco che incassa 6 mila euro al
mese- insegnanti di religione, ecc) costa annualmente allo stato italiano -quindi alla collettività- più di 6 miliardi e 440 milioni di euro, tra esenzioni varie, 8×1000, agevolazioni fiscali e contributi pubblici vari -statali e comunali- come per il Nuovo Galliera (vedere nel dettaglio su www.uaar.it/i costi della chiesa).
Tutti soldi sottratti annualmente ai servizi pubblici, al welfare e alla creazione di nuovi posti di lavoro. Il tutto con la complicità di partiti e movimenti politici compiacenti, guarda caso, gli stessi che
sono anche collusi con gli ambienti borghesi e padronali.

Dopo quattro anni di pontificato, molti cambiamenti annunciati sono rimasti lettera morta. Per es. non è stata fatta ancora luce sul patrimonio della Chiesa e sugli enti che lo gestiscono, a partire dall’ Apsa e dallo IOR. Alla faccia della trasparenza dichiarata…Sul tema, poi, della pedofilia all’interno della Chiesa: papa Bergoglio si è limitato ad istituire una commissione anti-pedofilia, nei fatti inutile, come dichiarato anche da Mary Collins, uno dei membri, che due mesi fa se ne è andata dalla commissione. Infine, dal suo insediamento, papa Bergoglio non fa che parlare dell’esistenza del demonio nella società. Incolpando Belzebù per tutti gli scandali che coinvolgono la Chiesa, il papa prova a spostare l’ attenzione dalle cause materiali dei problemi a quelle immateriali e fantasiose, distorcendo la narrazione dei fatti. Non a caso, è stato papa Bergoglio a firmare il decreto tramite cui la Congregazione per il Clero ha riconosciuto
giuridicamente l’AIE, l’ Associazione Internazionale Esorcisti, che conta più di 400 affiliati nel mondo, di cui ben 240 solo in Italia, che si arricchiscono approfittando dell’incredulità popolare”.

Cinzia Ronzitti, candidata Pcl Genova