Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie A2: il Crocera Stadium batte il Camogli e scavalca il Sori risultati

La formazione guidata da Damonte è l'unica a vincere tra le genovesi

Genova. Esulta solo il Crocera Stadium, che ha colto la terza vittoria stagionale battendo il Plebiscito Padova. Un successo che vale il sorpasso al Sori.

Tutte sconfitte le altre. I soresi hanno ceduto alla Florentia. Il Lavagna 90 si è arreso all’Imperia nello scontro di alta classifica. Il Camogli è stato battuto in Sardegna dalla Promogest, mentre il Chiavari è tornato sconfitto dalla trasferta marchigiana.

Vediamo, con i resoconti e i tabellini redatti dalla Fin, l’esito della 14ª giornata.

Crocera Stadium – Plebiscito Padova 8-4

La Crocera Stadium supera il Plebiscito Padova 8-4; pesa sul risultato la tripletta di Giordano. Il primo tempo termina 3-2 a favore della squadra di casa che allunga il vantaggio anche nella seconda frazione fino ad arrivare al 6-2 nel secondo intervallo. Gli ospiti accorciano le distanze nel terzo periodo con un break 2-0 e gol di Barbato e Conte. Contro-break della squadra di Damonte che si porta nuovamente in vantaggio di quattro lunghezze nell’ultima parte di gara: realizzano Bavassano e Andrea Fulcheris.

Crocera Stadium: Foroni Lo Faro, Pedrini, Giordano 3, Maiocchi, Congiu 1, Marenco, Siri, Tortora, Fulcheris 1, Dellepiane, Bavassano 1, Davite, Fulcheris 2. All. Damonte.
Plebiscito Padova: Destro, Segala, Tosato, Seymour, Savio 1, Barbato 1, Gottardo, Robusto, Tognon, Dal Bosco, Rolla, Conte 1, Tomasella 1. All. Fasano.
Arbitri: Licari e Valdettari.
Note: parziali 3-2, 3-0, 0-2, 2-0. Espulso Conte (P) per gioco aggressivo nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Crocera Stadium 2/7 e Plebiscito Padova 1/8.

Rari Nantes Imperia – Lavagna 90 11-7

Dopo un primo tempo equilibrato, la Rari Nantes Imperia ha il sopravvento sul Lavagna 90 Di Meglio, che resiste solamente un quarto. Avvio di gara equilibrato in cui le squadre si studiano, tre reti per ciascuna. Rocchi apre le marcature, risponde Parisi con due gol di fila. Poi Ramone e Novara firmano il + 1 ma Casazza pareggia i conti. Nella seconda frazione i padroni di casa cominciano a dettare in maniera più aggressiva il proprio ritmo di gioco siglando un parziale di 3-0 con due reti di Corio ed una di Cesini (6-3). Per gli ospiti Parisi sigla i due gol del terzo periodo che permettono loro di rimanere in partita, a fronte di una Rari Nantes Imperia che supera per tre volte Graffigna (9-5). Corio incrementa il vantaggio, due gol consecutivi di Casazza fanno sperare ancora nella rimonta (10-7) ma Durante si occupa di chiudere le pratiche prima che sia troppo tardi fermando il tabellone sull’11-7 finale. Vittoria che consente ai padroni di casa di consolidare il primato in classifica.

Rari Nantes Imperia: Conti, Mensi, Ramone 1, Grossi, Pedio, Mirabella, Durante 2, Corio 3, Novara 2, Somà 1, Rocchi 1, Cesini 1, Merano. All. Pisano.
Lavagna 90: Graffigna, Bassani, Luce, Pedroni, Oneto, Cimarosti, Pedroni, Agostini, Cotella, Martini, Gabutti, Parisi 4 (2 rig.), Casazza 3. All. Risso.
Arbitri: Rovida e Savino.
Note: parziali 3-3, 3-0, 3-2, 2-2. Usciti pe rlimite di falli Grossi (I) e Pedroni (L) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: RN Imperia 3/12 + un rigore fallito da Corio (parato da Graffigna) e Lavagna 90 Di Meglio 3/11 + un rigore.

Promogest – Rari Nantes Camogli 13-9

I padroni di casa impongono il proprio gioco fin dall’inizio contenendo sempre i tentativi di rimonta degli avversari. La Promogest apre le marcature con Mugnaini (oggi autore di quattro reti) al quale risponde poco dopo Caliogna. Prima del termine della frazione d’avvio la formazione in calottina bianca piazza un break di 4-0 con Cannas, Russo, Mugnanini e Postiglione che fissa il punteggio sul 5-1. Gli ospiti provano a reagire e grazie alle reti di Gatti e Beggiato si portano a due lunghezze dai padroni di casa (6-4). I ragazzi di Pettinau ristabiliscono di nuovo le distanze portandosi sul +4 grazie a Mugnaini che supera Gardella trasformando il rigore a disposizione (9-5). Beggiato replica, ma Vuleta tiene ancora in netto vantaggio i suoi compagni (10-6). Camogli non molla e con le due reti consecutive di Cocchiere e Nebbia dimezza di nuovo lo svantaggio (10-8) tenendo vive le speranze di recupero; poi Cambiaso prima della fine del terzo periodo firma l’11-8. Cocchiere sigla la prima rete dell’ultimo tempo, dopodichè Mugnaini e Russo si occupano di chiudere la partita congelando il risultato sul 13-9.

Promogest: Cavo, Coluccia, Licata, Mugnaini 4 (1 rig.), Cannas 1, Maresca, Pagliara, Vuleta 2, Deidda, Cambiaso 1, Calli, Russo 2, Postiglione 3. All. Pettinau.
Rari Nantes Camogli: Gardella, Beggiato 3, Nebbia Marco 1, Antonucci, Federici, Gemma Jacopo, Solari, Cocchiere 2, Gatti 1, Molinelli, Daniele 1, Caliogna 1. All. Ginocchio.
Arbitri: Baretta e Luciani.
Note: parziali 5-1, 3-3, 3-4, 2-1. Superiorità numeriche: Promogest 5/15 + un rigore, Spazio RN Camogli 6/14. Usciti per limite di falli Licata (P), Pagliara (P), Gemma (C) e Caliogna (C) nel quarto tempo.

Vela Nuoto Ancona – Chiavari Nuoto 6-4

La Vela Nuoto Ancona regola senza problemi il Chiavari Nuoto. I primi minuti di gioco sono all’insegna dei padroni di casa che piazzano un break di 4 gol con Delle Monache, Sabatini, Spadoni e Pantaloni. Prian firma la prima marcatura degli ospiti a 6’50” del secondo quarto. Movimentata la terza frazione con Messina che porta i suoi sul 5-1, poco dopo di nuovo Prian si carica sulle spalle la squadra siglando la rete del -3 (5-2) ma Pantaloni allunga di nuovo le distanze mettendo al sicuro il punteggio (6-2). Nonostante nell’ultimo periodo i ragazzi di Pace non mettano a referto gol, la formazione di Mangiante con Prian e Vaccarezza prova a recuperare ma la rimonta rimane incompiuta. Vittoria fondamentale per Ancona che si allontana dalla zona retrocessione.

Vela Nuoto Ancona: Bartolucci Donati, Castriota, Spadoni 1, Pantaloni 2, Baldinelli, Delle Monache 1, Perciballe, Messina 1, Pugnaloni, Bartolucci, Sabatini 1, Pieroni, Cardoni. All. Pace.
Chiavari Nuoto: Massaro, Ghio, Dainese, Prian 3, Oliva, Barrile, Marciano, Vaccarezza Luciano 1, Raineri, Barattini, Croce, Giusti, Grassi Lucetti. All. Mangiante.
Arbitri: Braghini e Rotondano.
Note: parziali 3-0, 1-1, 2-1, 0-2. Superiorità numeriche: Vela Nuoto Ancona 2/13, Chiavari Nuoto 0/11. Uscito per limite di falli Giusti (C) nel quarto tempo. Espulso Barrile (C) per mancanza di rispetto nel quarto periodo.

Rari Nantes Sori – Rari Nantes Florentia 13-15

La Florentia vince alla comunale di Sori e mantiene il passo della capolista Imperia. Avvio di gara equilibrato: le squadre segnano tre reti ciascuna, portandosi sul finire del primo periodo sul 3-3. Tra la fine del primo e l’inizio del secondo il Sori si porta sul doppio vantaggio con Loomis e Cotella; subito la Florentia rientra (5-5); Megna e Mannini portano le squadre sul 6-6. Tra la fine dei secondi otto minuti e il terzo tempo il Sori raggiunge il +3 con Loomis e Cotella (10-7); dalla panchina dei toscani De Magistris richiama i suoi ragazzi che rispondono “presente” e mettono a segno un breack di 5-0 (Di Fulvio, Cranco, Coppoli, e due di Astariata) ribaltando il risultato: da -3 a +2 per il 10-12 di fine terzo tempo. Nell’ultimo periodo il Sori raggiunge di nuovo il pareggio con Rezzano e Digiesi; poi Di Fulvio e Coppoli ristabiliscono il doppio vantaggio ospite. Allora i padroni di casa tentano ancora una volta di rientrare con Digiesi (13-14) ma la rete di Di Fulvio a 58″ dalla sirena chiude definitivamente l’incontro.

Rari Nantes Sori: Agostini, Elefante, Rezzano 1, Megna 1, Frodà, Stagno, Digiesi 2, Percoco 1, Penco, Cotella 3, Giacobbe, Loomis 5, Zunino. All. Cipollina.
Rari Nantes Florentia: Sammarco, Generini, Cranco 1, Coppoli 3, Turchini 1, Colombo, Panerai, Turchini, Mannini 1, Tomasic 1, Astarita 5, Di Fulvio 3, Maurizi. All. De Magistris.
Arbitri: Boccia e Schiavo.
Note: parziali 4-3, 3-3, 3-6, 3-3. Osservato un minuto di silenzio in memoria di Mannelli. Espulsi per proteste Elefante (S) nel secondo tempo e Tomasic (F) nel terzo. Espulso l’allenatore della Florentia De Magistris nel quarto tempo per proteste. Uscito per limite di falli Colombo nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Sori 5/12 e Florentia 4/10.