Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sconfitti I Medicei, la Pro Recco resta in piena corsa per i playoff

Grande prestazione dei biancocelesti, che battono la capolista

Recco. Al termine di una partita bellissima, combattuta e intensa dal primo all’ultimo minuto, la Tossini Pro Recco batte la capolista Medicei 25 a 16, conquista 4 punti e resta in corsa per un posto nei playoff.

Nella quinta ed ultima giornata di andata della poule 1 Promozione di Serie A, i biancocelesti, chiamati a riscattarsi dopo una fase difficile coincisa con le sconfitte di Parma e L’Aquila, hanno dimostrato che il lavoro fatto, soprattutto dal punto di vista mentale, ha dato i suoi frutti, come conferma capitan Bast Agniel, eletto man of the match in virtù di una grande prestazione sia per quanto riguarda il gioco che dalla piazzola, con un bel 7 su 7, frutto di una trasformazione e sei calci di punizione, per un totale di 20 punti.

È stata una grande partita – dichiara -, oltre che la più dura dal punto di vista fisico che io ricordi da almeno un paio d’anni a questa parte, e l’arbitro è stato bravo a gestirla e a non farsela scappare di mano. Per noi la vittoria era l’unico risultato utile per rimanere in corsa per le semifinali e l’abbiamo conquistata nel migliore dei modi e contro un avversario fortissimo”.

Oltre al “cecchino” Agniel, per il Recco è andato a segno Corbetta, che ha concretizzato una bella rolling maul. Lo stesso pilone milanese è stato autore di un’ottima prova, contribuendo alla prestazione maiuscola di tutto il pack biancoceleste. Tutti gli Squali scesi in campo hanno giocato bene, concentrati e determinati e, tra le prestazioni che hanno brillato particolarmente c’è stata, ancora una volta, quella del quarantenne Lisandro Villagra, mediano di mischia e coach biancoceleste.

Sono contentissimo – afferma Villagra -, la squadra ha fatto quel che avevamo chiesto io e Diego Galli, il gruppo ha saputo superare la crisi delle due sconfitte consecutive e soprattutto ha dimostrato di aver capito gli errori che le hanno causate e li ha corretti. Per noi la partita di oggi era un’ultima spiaggia e siamo stati bravi a non sbagliarla. La vittoria di misura dell’Aquila purtroppo ci lascia ancora in terza posizione ma restiamo pienamente in corsa per i playoff: ogni partita per noi è come una finale e dobbiamo continuare a fare punti, approfittando anche del calendario, che nel girone di ritorno ci vede giocare tre partite in casa”.

I Medicei, allenati da Pasquale Presutti e con in campo una qualità sia individuale che tattica elevatissima, sono arrivati a Recco ancora imbattuti nella seconda fase e il “Carlo Androne” si è dimostrato ancora una volta “stregato” per loro: messi in grande difficoltà dalla mischia biancoceleste e dall’aggressività dei padroni di casa, i forti biancorossi sono rimasti imbrigliati dagli avversari e, dopo un paio di fiammate nel primo tempo, che hanno fruttato una bella meta in velocità di Santillo trasformata da Newton e tre calci di punizione sempre di quest’ultimo (grande battaglia tra i calciatori: per lui 4 su 4 con 11 punti), nel secondo tempo non hanno marcato nessun punto.

Lo stesso Santillo e Cocchi sono finiti in ospedale per accertamenti dopo aver perso brevemente i sensi a seguito di scontri di gioco.

La giornata ovale recchelina ieri è stata praticamente perfetta: alla grande vittoria della prima squadra si aggiungono quella della cadetta, sempre prima in C2, dell’Under 16, al secondo successo consecutivo, e dell’Under 14.

Gli Squali giocheranno nuovamente al “Carlo Androne” domenica 26 marzo: per la prima giornata di ritorno arriva il Rugby Benevento, ieri vittorioso a Roma contro la Primavera.

Il tabellino:
Tossini Pro Recco Rugby – I Medicei 25-16 (p.t. 16-16) (punti 4-0)
Tossini Pro Recco Rugby: Gaggero, Becerra, Panetti (s.t. 27° Torchia), Heymans, Neri (s.t. 37° Cinquemani), Agniel (c), Villagra (s.t. 37° Di Tota), Lamanna, Ferrari (s.t. 17° Barisone), Monfrino, Metaliaj, Ciotoli (s.t. 27° Rosa), Corbetta (s.t. 35° Actis), Noto (p.t. 30° Bedocchi), Avignone. All. Galli – Villagra.
I Medicei: Santillo (s.t. 19° D’Andrea), Cocchi (s.t. 24° Logi), Rodwell, Cerioni, Reale, Newton, Apperley, Bottacci (s.t. 16° Meyer), Boccardo, Cosi, Maran, Ippolito (c), Bigoni (s.t. 1° Battisti), Broglia (s.t. 28° Fanelli), Cesareo (s.t. 1° Zileri). All. Presutti.
Arbitro: Spadoni (Padova). Giudici di linea: Giovanelli e Franchini.
Marcature: p.t. 2° cp Newton (0-3), 14° meta Santillo tr Newton (0-10), 16° cp Agniel (3-10), 20° meta Corbetta tr Agniel (10-10), 25° cp Agniel (13-10), 28° cp Newton (13-13), 37° cp Newton (13-16), 40° cp Agniel (16-16); s.t. 10° cp Agniel (19-16), 21° cp Agniel (22-16), 29° cp Agniel (25-16).
Cartellini gialli: s.t. 13° Panetti (R).
Calciatori: Agniel (R) 7 su 7; Newton (M) 4 su 4.