Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

Conti (Popolo per Sestri): “Le tante spiegazioni che il sindaco dovrà dare incontrando la cittadinanza”

Sestri Levante. Con i nuovi incontri che la sindaca ha in programma si può tranquillamente dire che è iniziata la campagna elettorale in vista delle elezioni comunali che si terranno nella primavera del 2018. E’ sempre cosa buona e giusta incontrare i cittadini e ascoltare le loro istanze ma, nel nuovo ciclo di incontri, la Sindaca avrà l’arduo compito di spiegare un bel po’ di cosine avvenute in questi quattro anni. Una cosa è certa, Sestri Levante ha bisogno di un cambiamento di rotta a 360 gradi e lo sradicamento di quel sistema politico-clientelare che per troppi anni ha soffocato le potenzialità della città.

SPIEGHERA’

perché nel progetto di ampliamento del Parco Mandela si volutamente chiuso l’ Aurelia senza valutare altre possibilità?
le conseguenze nefaste che la chiusura dell’Aurelia ha provocato alla circolazione viaria della città con aumento di traffico e inquinamento nelle zone limitrofe?
perché il Comune di Sestri Levante è andato in crisi di liquidità con ricorso all’anticipazione di cassa?
perché il Comune di Sestri Levante è tra i più indebitati del Tigullio quando Rapallo ha zero mutui?
perché la TARI per l’anno 2017 non è diminuita nonostante l’alta % di raccolta differenziata raggiunta?
perché il MUSEL si è dimostrato un fallimento colossale con una media giornaliera di 8 visitatori e costi per 160 mila euro annui?
perché il Bike Sharing tra il 2012 e il 2016 è costato complessivamente la cifra di 470 mila euro a fronte di pochi abbonamenti e un incasso di appena 16.500 euro?
nel prestigioso complesso dell’ Annunziata si svolge attività di bar/ristorazione a fronte di un canone mensile di appena 500 euro quando un operatore commerciale del centro storico paga affitti superiori ai 2 mila euro mensili?
perché nella riqualificazione della piazza della Stazione si è rinunciato alla nuova illuminazione (lasciando i vecchi pali tinteggiandoli) per avere 5 telecamere?
perché è stato rifatto il marciapiede lato stazione di proprietà di RFI a scapito di quello comunale lato mare che giace in condizioni di degrado?
quanto tempo ancora ci vuole per presentare il nuovo PUC?
con quale criterio ruotano gli incarichi affidati dal Comune a professionisti esterni?
perché è stata fatta una dilazione in 10 anni per oltre 110 mila euro di bollette dell’acqua potabile al gestore delle piscine quando bastava comprare dieci tubetti di silicone sigillante?
perché a tutt’oggi (e chissà per quanto ancora?) a Riva Trigoso ci sono due ponti e perché non sono state rispettate le prescrizioni della Cità Metropolitana?
perché nella scelta dell’area per realizzare il depuratore di vallata è stata scelta la Ramaia senza valutare gli altri siti idonei?

E per il momento mi fermo qui….

Marco Conti – Capogruppo de “Il Popolo per Sestri” in Consiglio Comunale a Sestri Levante