Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Cogoleto annichilisce (5-1) il Sant’Olcese risultati

Mister Cappanera analizza l'andamento del match

Cogoleto. Il Cogoleto travolge (5-1) la capolista Sant’Olcese (in dieci uomini per più di un tempo) e si porta a cinque punti dai valligiani, riaprendo i giochi in vetta alla classifica.

La squadra di mister Cappanera ha giocato un’ ottima partita, contro una compagine che in trasferta, a parte una sconfitta, aveva sempre vinto ed ora, a cinque giornate dal termine del campionato, tutto è possibile.

Agli ordini del sig. Angelini di Albenga, le contendenti entrano in campo nelle seguenti formazioni:

Cogoleto: Mancuso, Rampini, Paini, Damonte, Tagliabue, Perasso, Bianchi, Damonte, Testi, Guerrieri, Piccardo.

Sant’Olcese: Firpo, Ronco, Zangla, Morgavi, Da Ronch, Marenco, Stradi, Spallarossa, Rebora, Lipardi, Cavallino

Dopo un inizio piuttosto equilibrato, viene espulso (doppia ammonizione) Zangla.

Il Cogoleto (al 36°) passa in vantaggio con Testi, che sfrutta al meglio un assist di Alessandro Bianchi.

Al 53° i padroni di casa raddoppiano con un pallonetto di Guerrieri, che fredda l’estremo difensore Firpo.

Al 55° Lipardi, su calcio di rigore, accorcia le distanze.

Mister Cappanera sostituisce, un minuto dopo, Bianchi con Lanzalaco (ex Sporting Recco).

Al 66° Rampini, con uno straordinario fendente dai trentacinque metri, realizza la rete del 3-1

La partita si mette in discesa per il Cogoleto, che realizza altre due marcature con Lanzalaco (all’83°) e Testi (all’88°) su rigore.

A fine match abbiamo raccolto le dichiarazioni a caldo di un raggiante Luca Cappanera:

La nostra prestazione è stata di altissimo livello – attacca il mister – siamo stati bravi nella gestione del primo tempo, durante il quale loro erano alquanto nervosi (ndr, espulsione di Zangla). La rete di Testi è arrivata al momento giusto, poi – seppur soffrendo ad inizio ripresa – siamo stati capaci di realizzare, con Guerrieri, il 2-0.”

Poi continua: “Il rigore, a loro concesso, che a me è sembrato molto dubbio, poteva riaprire le danze, ma negli ultimi venti minuti abbiamo cambiato letteralmente marcia, segnando in sequenza con Rampini, Lanzalaco e ancora con Testi; la vittoria è fondamentale perché ci consente di rosicchiare tre punti alla capolista e questo ci dà morale e consapevolezza della nostra forza”.