Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

Chiavari 2017, lettera aperta di Gianluca Ratto al sindaco Levaggi

Caro Sindaco Levaggi,

la campagna elettorale ha preso il via senza che Lei abbia ancora sciolto la riserva sulla sua probabile candidatura.

Impazza il dibattito sul depuratore che la Sua maggioranza in accordo con la Città Metropolitana ha previsto nella zona del Lido di Chiavari.

Come tutti i progetti impattanti gli animi si sono giustamente accesi altrimenti significherebbe che l’encefalogramma di noi cittadini nei confronti delle scelte fatte dalla politica sarebbe completamente piatto.
Ora Lei invece di rispondere al malessere legittimo dei cittadini si è lasciato andare ad un durissimo attacco nei confronti del candidato Sindaco Marco Di Capua reo di non essere allineato sul progetto del megadepuratore.
E si è fatto una domanda: “Vorrei poi conoscere quale collante politico hanno i vari Bisso, Segalerba, Di Capua, Ratto, Cervini, Corticelli ecc ecc, a meno che non debba proprio pensare che la loro comunione d’intenti non abbia proprio nulla di politico”.

Visto che mi ha tirato in ballo tenterò di darLe una sintetica risposta iniziando a confermarLe che in effetti di politico non c’è proprio nulla che ci accomuna per il semplice fatto che i problemi di una città come Chiavari non hanno una connotazione politica, i problemi chiavaresi non sono di destra e non sono di sinistra: sono problemi che chiedono una risoluzione da parte di chi ama Chiavari. Ecco cosa ci accomuna Signor Sindaco: l’amore per la Nostra Città!!! Lo so che a Lei sembrerà strano ma è proprio così!!!

Cinque anni fa c’erano persone accomunate dallo stesso desiderio intorno a Lei…ricorda? Cervini, Monteverde, Maggi, Maggio, Giardini, Pelizza ed un certo Piombo. Queste persone desideravano dare il loro contributo per migliorare Chiavari.

Sicuramente lo diedero affinché Lei diventasse Sindaco con uno scarto certificato di soli 14 voti. Queste persone oggi vicino a Lei non ci sono più ed i motivi sono da tutti conosciuti. C’è chi è stato malamente allontanato e c’è chi visto l’andazzo si è spontaneamente allontanato da un modo di fare politica e amministrazione lontano anni luce dalla buona amministrazione. Tanti proclami disattesi, tante promesse non mantenute!!!

Nel 2012 Lei tuonò: “Abbasseremo le tasse sulla spazzatura del 25%!!!” “Con Noi al Governo della Città niente tasse in più” “Chiavari città aperta e vivibile”.

In questi cinque anni invece la TASSA SUI RIFIUTI E’ considerevolmente AUMENTATA, è stata introdotta l’odiosa ADDIZIONALE IRPEF ed inoltre si sono aumentate le tariffe per gli asili nido e il trasporto scolastico!!!
Non mi sembra che al programma elettorale siano seguiti i FATTI.

Non c’è molto altro da dire se non che la città del buon vivere resterà un miraggio e che con la costruzione del MAXI DEPURATORE il fallimento della Sua Amministrazione sarà ampiamente certificato.
D’altronde cosa ci si poteva aspettare dopo che sono stati allontanati I MIGLIORI RAPPRESENTANTI della maggioranza solo per non avere voci dissonanti o che potessero ostacolare L’UOMO SOLO AL COMANDO!!!

Un’ultima domanda ai Consiglieri di maggioranza rimasti: “Tutti felici di quello che è successo in questi anni? Tutti felici della costruzione prevista al Lido? Tutti felici di continuare così? Nessuno che alzi la mano per obbiettare qualcosa?”

Gianluca Ratto
Presidente “Libertà è Partecipazione Chiavari”